Detersione pelle mista e impura

Indice dei contenuti:

DETERSIONE PELLE MISTA E IMPURA

Detergere la pelle mista ed impura è necessario per rimuovere l’eccesso di sebo, sia a fini estetici sia per prevenire l’ostruzione del follicolo pilifero. Inoltre contestualmente è fondamentale svolgere azione antibatterica per evitare la proliferazione di microrganismi patogeni il cui habitat ideale è proprio il sebo cutaneo.

Quando e quanto detergere

La pelle mista ed impura va detersa 2 volte al giorno, al mattino per rimuovere le scorie metaboliche prodotte durante la notte e la sera per rimuovere il make-up e gli agenti inquinanti (pollution, da cui il recente trend dei cosmetici anti-pollution) che si depositano sulla pelle durante il giorno (il sebo può essere un veicolo o un substrato che ne facilita l’accumulo).

Quali detergenti utilizzare

Al contrario di quanto si possa pensare si devono utilizzare detergenti delicati poiché si tratta di una pelle sensibile e delicata che tende ad arrossarsi facilmente. Quindi vanno evitati detergenti eccessivamente sgrassanti, che sono più indicati ad esempio per il lavaggio delle mani, dove l’accumulo di sporco è maggiore e quindi anche l’azione detergente richiesta deve essere più potente.

Si utilizza un latte detergente oppure una mousse/gel detergente con tensioattivi delicati ed è necessario risciacquare. Subito dopo la detersione è utile applicare un tonico. La pelle mista ed impura è una pelle che tende ad arrossarsi facilmente: in cosmesi la niacinamide (o vitamina PP, o vitamina B3), gli estratti vegetali di liquirizia (Glycyrrhiza glabra, da cui l’attivo funzionale acido 18-β-glicirretico) e gli estratti vegetali di camomilla (da cui il bisabololo) sono utili per ridurre l’eventuale risposta infiammatoria e sono inseriti non solo nel tonico ma anche in detergenti, creme e sieri.

Rimuovere, lenire ed idratare sono i 3 obiettivi del cosmetico formulato per la pelle mista ed impura.

Scrub

Una volta a settimana è utile svolgere uno scrub.

Lo scrub è un cosmetico al cui interno sono disperse micro-particelle solide che meccanicamente rimuovono l’eccesso di sebo durante la detersione. Sono polveri di semi di nocciolo, albicocca, oliva che attraverso il massaggio delle mani sul viso facilitano il distacco di sebo dalla pelle che poi viene inglobato nell’emulsione dello scrub e portato via dall’acqua.

Le polveri sono disperse in emulsioni contenenti attivi nutrienti, emollienti e lenitivi per compensare la perdita dei lipidi del film idrolipidico che inevitabilmente si verifica, vista l’azione meccanica, e per ridurre il rischio di irritazione. 

Maschera

Alternato allo scrub, una volta a settimana, è piacevole applicare sul viso una maschera formulata per adsorbire il sebo in eccesso: si consigliano maschere con argilla o a base di derivati vegetali ricchi di idrossiacidi.

Le argille, disponibili come argilla bianca, verde, rossa o rosa sono polveri in grado di adsorbire il sebo in eccesso ed inoltre apportano minerali e vitamine sulla pelle.

Stessa azione sebo-adsorbente è svolta dal carbone, utilizzato soprattutto nelle maschere in tessuto.

Gli idrossiacidi di origine vegetale (zucca, mirtillo, albicocca, barbabietola, uva, papaya) permettono di svolgere un peeling delicato: si verifica una reazione chimica sulla superficie cutanea che facilita la rimozione del sebo in eccesso. Inoltre, poiché ricchi di minerali, di vitamine e di antiossidanti, proteggono la pelle e coadiuvano i meccanismi di rigenerazione cutanea.

Iperproduzione di sebo e batteri

In caso di iperproduzione di sebo è necessario che il cosmetico svolga anche azione antibatterica poiché il sebo è l’ambiente ideale per la proliferazione di microrganismi tra cui Propionibacterium acne, Staphylococcus epidermidis, Malassezia furfur: nei detergenti sono inseriti estratti vegetali di Tea Tree e Bardana e la molecola Piroctone Olamina ad azione antimicrobica e sebo-regolatrice, lo Zinco ed il lime hanno azione sebo-regolatrice e gli ioni Argento antibatterica.

I prebiotici sono fibre idrosolubili che nutrono il microbiota cutaneo; si inseriscono in un discorso di azione antimicrobica poiché supportano una delle difese naturali della pelle contro la proliferazione di microrganismi patogeni.

Dopo la detersione

Dopo la detersione, di giorno,  si applica sul viso un fluido sebonormalizzante ad azione opacizzante, astringente ed idratante mentre di notte si predilige un tonico astringente e lenitivo con acqua termale.

© 2022 Tutti i diritti sono riservati • Divulgazione Cosmetica™ di Eleonora Tuzi • P.IVA 02686050416 • Cookie Policy & Privacy Policy
Questo sito web è stato progettato e realizzato da Federico Antonioni
Consulenza Gratuita
Eleonora_Tuzi_profilo

Hai un problema di pelle?

Descrivilo in dettaglio nel form che trovi qui sotto.

Ti risponderemo entro 48 ore per consigliarti la “terapia” cosmetica personalizzata per il tuo disagio cutaneo.

La SKINLETTER
di
Divulgazione Cosmetica
È nata la SKINLETTER!

Ogni mese eBook creati da professionisti del settore skin-care, contenuti e approfondimenti esclusivi sul tema cosmesi e sconti speciali.

Tutto gratis direttamente nella tua email.
novità 2022
Richiesta inviata con successo!
Eleonora_Tuzi_profilo

Controlla la tua casella di posta elettronica.

Entro qualche minuto riceverai una email con le istruzioni per procedere con la tua consulenza gratuita.