Acne

Indice dei contenuti:

COS’È L’ACNE

L’acne è una dermatosi a carico dell’unità pilo-sebacea. L’unità pilo-sebacea comprende il pelo, il follicolo pilifero, la ghiandola sebacea ed il muscolo erettore del pelo. Il follicolo pilifero è a sua volta costituito da ostio follicolare, istmo, infundibolo e segmento inferiore.

Evoluzione

In condizioni fisiologiche il sebo prodotto dalle ghiandole sebacee viene convogliato nell’infundibolo pilare ed attraverso l’ostio follicolare si riversa nella superficie cutanee dove va a comporre il naturale film idrolipidico che protegge la pelle.

In caso di acne la produzione di sebo è alterata. Predisposizione genetica oppure fattori ormonali determinano una ipersecrezione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, si ha ipercheratosi dell’infundibolo ed un tappo di sebo e cheratina ostruisce la fuoriuscita di sebo.

Si viene così a creare un ambiente anaerobio ideale per la proliferazione di microrganismi tra cui Propionibacterium acne, Staphylococcus epidermidis e Malassezia i quali nei loro metabolismi producono molecole irritanti per la pelle. Da qui si attiva la risposta immunologica della pelle ed inizia la fase infiammatoria dell’acne.

Conoscere l’evoluzione dell’acne permette di sviluppare approcci terapeutici mirati che vanno ad intervenire su ogni singolo step di patogenesi.

Eziologia dell’acne

L’acne è ad eziologia multifattoriale, c’è una predisposizione genetica ma non una ereditarietà, l’iperproduzione di sebo è stimolata da ormoni, principalmente testosterone, ma anche estrogeni (il testosterone viene convertito dall’enzima 5-α-reduttasi nel suo metabolita attivo DHT e questo metabolita si lega ad un recettore presente sulla ghiandola sebacea per cui si forma un complesso ormone-recettore che stimola la sintesi di sebo) e può essere questo il motivo per cui si manifesta principalmente in età adolescenziale, anche se non ne è esclusiva ma può apparire anche in età adulta (acne nell’adulto, spesso collegata a variazioni ormonali e patologie correlate, ed acne perimenopausale, acne lieve che si presenta principalmente nel volto con comedoni chiusi e che è collegata alla riduzione di estrogeni in menopausa).

Come si manifesta l’acne

L’acne clinicamente si manifesta con comedoni, papule, pustole, noduli, cisti e lesioni conglobate che possono evolvere in cicatrici ed ulcere.

I comedoni si suddividono in chiusi (punti bianchi) ed aperti (punti neri): nei comedoni chiusi ci sono accumuli di cheratina e sebo nell’infundibolo mentre nei comedoni aperti l’infundibolo è dilatato ed il colore scuro è dato dall’ossidazione degli acidi grassi del sebo. 

Le papule sono lesioni infiammatorie che possono evolvere in pustole, ci può essere suppurazione e proliferazione batterica ed i noduli possono evolvere in cicatrici. 

TRATTAMENTO PER ACNE

In caso di pelle con acne o a tendenza acneica i cosmetici utilizzati devono ridurre la produzione di sebo, stimolare il turnover cellulare e svolgere azione cheratolitica per ostacolare l’accumulo di sebo. Inoltre devono avere azione antibatterica per ridurre la proliferazione di microrganismi patogeni e devono coadiuvare la riduzione del processo infiammatorio associato all’ ipercheratosi.

Ingredienti attivi

In ambito cosmetico le molecole più utilizzate nei prodotti formulati per lo skincare della pelle a tendenza acneica sono:

  • Acido salicilico → anti-infiammatorio e cheratolitico, riduce la sintesi di mediatori dell’infiammazione, allevia il rossore ed il bruciore e stimola turnover cellulare. È utilizzato in gel, creme, emulsioni, schiume e detergenti ad una concentrazione fino al 2%.
  • Acido azelaico → inibisce la iper-produzione di sebo per azione sulla 5-α-reduttasi ed inoltre neutralizza i radicali liberi prodotti dal processo infiammatorio dell’acne.
  • Acido glicolico ed altri α-idrossiacidi → hanno azione cheratolitica superficiale, riducono l’ostruzione follicolare e stimolano il turnover cellulare.
  • Clorexidina, fitosfingosina, mirtacina e triclosan → antimicrobici attivi soprattutto su Propionibacterium acne.
  • Nicotinamide e mirtacina → azione anti-infiammatoria, riduzione del rossore, del bruciore e delprurito.
  • Derivati dello zolfo → seboregolatori, riducono la produzione di sebo da parte dei sebociti.
  • Argento → antibatterico ideale in caso di dermatosi, è attivo su più ceppi.
  • Propoli → ingrediente naturale in grado di contrastare la proliferazione batterica. Contiene un pool di attivi in grado di inibire la crescita microbica ed inoltre apporta vitamine e minerali che attivano vie enzimatiche che portano allo stimolo del turn-over cellulare.
  • Aloe ed acido jaluronico → idratano la pelle trattenendo acqua, condizione utile per migliorare l’interazione dei principi attivi contenuti nel cosmetico con la pelle e per supportare le naturali barriere difensive della pelle.

Terapie topiche per l’acne

Le terapie topiche sono parte integrante del trattamento dell’acne e spesso, in caso di acne lieve o dopo opportuna terapia sistemica, sono le uniche consigliate e permettono ottimi risultati.

Tra i farmaci ad applicazione topica si usano creme contenenti retinoidi, cioè analoghi della vitamina A: i retinoidi riducono l’ iperproduzione di sebo e quindi creano condizioni di aerobiosi sfavorevoli allo sviluppo di microorganismi patogeni. Inoltre riducono la risposta infiammatoria poiché bloccano il rilascio di citochine pro-infiammatorie.

Quando necessario si utilizzano anche creme antibiotiche a base di eritromicina e clindamicina, ma sia questi antibiotici sia i retinoidi sono di competenza medica per cui richiedono visita specialistica dermatologica e possono essere acquistati solo previa ricetta medica. Tra i prodotti ad applicazione topica di libera vendita in farmacia ci sono creme a base di Benzoilperossido, un agente anti-batterico che agisce rilasciando radicali liberi dell’ossigeno.

Nel caso in cui si stia assumendo isotretinoina in compresse le priorità dello skincare sono idratare e lenire la pelle; il principale effetto collaterale di queste terapie sistemiche è proprio la spiccata secchezza cutanea, soprattutto nella zona periorale e labiale. La pelle è estremamente desquamata, fragile, arrossata. È necessario idratare (acido jaluronico, fitosfingosine, glicerina, aloe) e lenire (bisabololo, vitamina E) ed utilizzare un detergente delicato per lavarsi il viso, mattino e sera.

Consigli cosmetici

L’uso quotidiano di cosmetici appositamente formulati è un valido supporto al ripristino di adeguate condizioni cutanee e, in caso di acne lieve o post-terapia farmacologica, può essere necessaria solo l’autocura domiciliare.

La detersione in caso di acne deve essere svolta 2 volte al giorno, mattino e sera, con detergenti cheratolitici ed antibatterici delicati. Lo scrub è sconsigliato, mentre maschere a base di argilla o contenenti alfa-idrossiacidi di derivazione vegetale sono utili per facilitare la rimozione dell’eccesso di sebo in modo delicato.

Dopo la detersione, al mattino si applicano fluidi protettivi con SPF di almeno 15 mentre la sera si predilige l’azione cheratolitica di lozioni o tonici contenenti beta-idrossiacidi che esplicheranno la loro azione sulla pelle durante il riposo notturno.

Foto di copertina: Shutterstock di Romariolen
© 2022 Tutti i diritti sono riservati • Divulgazione Cosmetica™ di Eleonora Tuzi • P.IVA 02686050416 • Cookie Policy & Privacy Policy
Questo sito web è stato progettato e realizzato da Federico Antonioni
Consulenza Gratuita
Eleonora_Tuzi_profilo

Hai un problema di pelle?

Descrivilo in dettaglio nel form che trovi qui sotto.

Ti risponderemo entro 48 ore per consigliarti la “terapia” cosmetica personalizzata per il tuo disagio cutaneo.

La SKINLETTER
di
Divulgazione Cosmetica
È nata la SKINLETTER!

Ogni mese eBook creati da professionisti del settore skin-care, contenuti e approfondimenti esclusivi sul tema cosmesi e sconti speciali.

Tutto gratis direttamente nella tua email.
novità 2022
Richiesta inviata con successo!
Eleonora_Tuzi_profilo

Controlla la tua casella di posta elettronica.

Entro qualche minuto riceverai una email con le istruzioni per procedere con la tua consulenza gratuita.