Il lato "terapeutico" della Cosmesi

Detersione pelle sensibile e reattiva

Indice dei contenuti:

DETERSIONE PELLE SENSIBILE E REATTIVA

La scelta dei cosmetici da utilizzare nella detersione della pelle sensibile e reattiva è un lavoro certosino che richiede molta attenzione e necessita di informazioni aggiuntive su stile di vita, alimentazione, condizione fisiologica generale e presenza di eventuali eventi traumatici o stressogeni.

La pelle infatti è uno specchio attraverso cui può manifestarsi una sensibilità sia prettamente fisica ed organica sia psicologica ed emotiva.

Cause di pelle sensibile e reattiva

Rossore, bruciore, desquamazione, prurito intenso possono comparire a seguito di un evento traumatico diretto sulla pelle (ceretta, rasatura, contatto con sostanze irritanti) sia come conseguenza di una fisiologica alterazioni del sistema immunitario (pensiamo ad esempio ad allergie o intolleranze, a dermatite atopica, dermatite seborroica e psoriasi) innescata da fattori estrinseci che attivano la predisposizione individuale.

I mediatori dell’infiammazione quali citochine e interleuchine attivano reazioni a cascata, c’è rilascio di istamina che determina vasodilatazione per aumentare l’afflusso di sangue nel sito cutaneo, l’omeostasi si modifica, l’equilibrio si sposta, il microbiota ed il film idrolipidico si modificano e la sintomatologia può esacerbare in un quadro clinico più complesso che talvolta richiede farmaci quali antistaminici e cortisonici.

Non è infrequente poi che certe patologie cutanee aggravino in corrispondenza di periodi di forte impegno emotivo e stress.

Lo stress incide negativamente sulla salute della pelle poiché modifica la funzione dei mastociti, che a livello cutaneo si trovano in prossimità delle fibre nervose e sono coinvolti nella sintesi di mediatori vasodilatatori e pro-infiammatori e proteasi.

Inoltre studi recenti dimostrano che lo stress può attivare un circuito intestino-cervello-pelle per cui alterazioni dell’umore possono condizionare l’integrità cutanea poiché si riduce la produzione di serotonina a partire dal triptofano.

Quali detergenti utilizzare

La beauty routine ottimale si inserisce in sinergia con alimentazione corretta, gestione dello stress ed integrazione alimentare ed i cosmetici si scelgono in risposta alle esigenze di ognuno, per questo non è possibile stabilire una detersione ottimale a priori.

Ciò che è certo è che i cosmetici utilizzati devono essere altamente dermocompatibili, devono rispettare e supportare il film idrolipidico, ostacolare la proliferazione batterica in modo delicato e rispettoso della pelle, devono proteggere il microbiota cutaneo e devono essere privi di allergeni e di profumi.

È necessario seguire le indicazioni del dermatologo nel caso in cui si sia in una fase reattiva acuta ed avvalersi del consiglio del medico o del farmacista in prevenzione o in mantenimento.

La detersione richiede acqua tiepida e tempi ridotti a contatto con l’acqua, sia se ci si lava il viso o si rimuove il make-up sia sotto la doccia; questo perchè acque calcaree possono aggravare l’infiammazione e deteriorare il film idrolipidico indispensabile per proteggere la pelle.

Dopo il lavaggio ci si deve asciugare con un panno morbido tamponando, evitando sfregamenti che potrebbero causare micro-abrasioni deleterie su un tipo di pelle già sensibile e fragile.

© 2022 Tutti i diritti sono riservati • Divulgazione Cosmetica™ di Eleonora Tuzi • P.IVA 02686050416 • Cookie Policy & Privacy Policy
Questo sito web è stato progettato e realizzato da Federico Antonioni
La SKINLETTER
di
Divulgazione Cosmetica
È nata la SKINLETTER!

Ogni mese eBook creati da professionisti del settore skin-care, contenuti e approfondimenti esclusivi sul tema cosmesi e sconti speciali.

Tutto gratis direttamente nella tua email.
novità 2022