Igiene intima

Indice dei contenuti:

 

IGIENE INTIMA

L’importanza di una corretta igiene intima

Una corretta igiene intima è importante per la salute generale. Come in tutte le cose, anche per l’igiene intima alla base di un corretto approccio vi è senz’altro la frequenza.

Quando lavarsi? La frequenza è importante ma senza eccedere, per non rischiare di alterare il naturale pH della pelle. Due o tre lavaggi durante la giornata risultano essere sufficienti.

Importante, poi, lavarsi prima e dopo ogni rapporto sessuale, dopo l’attività sportiva e dopo la defecazione.

Questi pochi e semplici accorgimenti sono senz’altro un’ottima base di partenza per assicurare uno stato di igiene intima sufficiente a garantire un pH in equilibrio e ad evitare l’insorgenza e la proliferazione di batteri ed infezioni più o meno gravi.

 

Come effettuare una corretta igiene intima

Anche la modalità con cui si effettua l’igiene intima è importante.

Per una corretta igiene intima è importante effettuare il lavaggio da davanti a dietro, così da evitare il rischio di contaminazioni batteriche dalla zona rettale a quella genito-urinaria.

Così come risulta fondamentale risciacquare accuratamente la zona dopo ogni lavaggio, rimuovendo tutti i residui di detergente ed asciugare delicatamente la zona per non irritare la pelle.

Quanto appena esposto è l’ABC della corretta detersione a cui uomini donne, adulti e bambini dovrebbero attenersi.

Nei prossimi paragrafi proveremo a capire, invece come l’approccio all’igiene intima varia in base al sesso ed all’età e quali detergenti sono più adatti al singolo caso.

 

 

Quale detergente scegliere per la propria igiene intima? 

La scelta del detergente più adatto per la propria igiene intima è senz’altro basilare e va fatta tenendo in considerazione fattori come il sesso, l’età, lo stato di salute e/o ormonale in uno specifico momento.

In linea di massima il detergente intimo dovrebbe avere una formulazione di base delicata, testata cioè per l’igiene intima, con un pH più o meno acido a seconda dell’età.

In generale è importante scegliere solo prodotti specifici per l’igiene intima ed evitare i saponi (solidi e liquidi) fortemente alcalinizzanti (pH 9-10) come quelli utilizzati per la detersione delle mani, i detergenti troppo aggressivi e profumati, i bagnoschiuma e i detergenti per il viso; evitare, cioè, tutti quei prodotti dal forte potere sgrassante e ricchi di tensioattivi, che risulterebbero dannosi per le zone intime.

Un detergente intimo dovrebbe garantire una piena igienizzazione ma senza aggredire la pelle ed alterare il naturale pH, contribuendo a rinforzare le naturali difese intime.

 

Ma allora come scegliere il detergente per l’igiene intima con il pH adatto a noi?

Come detto nel paragrafo precedente alla base della scelta del corretto detergente intimo vi è la definizione di caratteristiche soggettive. Il detergente intimo va scelto prima di tutto in base al sesso ed all’età e poi a seconda della presenza di particolari condizioni fisiche (es. infezioni).

Nei prossimi articoli proveremo ad approfondire, quindi, le principali caratteristiche dell’igiene intima femminile e dell’igiene intima maschile, percorrendone le peculiarità durante le fasi evolutive e l’età e provando ad individuare per ognuna di esse il detergente intimo più adatto.

Scopriamo insieme cosa contraddistingue l’igiene intime femminile.

Igiene intima femminile

 

© 2022 Tutti i diritti sono riservati • Divulgazione Cosmetica™ di Eleonora Tuzi • P.IVA 02686050416 • Cookie Policy & Privacy Policy
Questo sito web è stato progettato e realizzato da Federico Antonioni

Vuoi lanciare il tuo brand? Divulgazione Cosmetica può aiutarti!

La SKINLETTER
di
Divulgazione Cosmetica
È nata la SKINLETTER!

Ogni mese eBook creati da professionisti del settore skin-care, contenuti e approfondimenti esclusivi sul tema cosmesi e sconti speciali.

Tutto gratis direttamente nella tua email.
novità 2022